Transilvania

Transilvania

Things to do - general

La Transilvania è una regione storica che occupa la parte occidentale e centrale della Romania. A partire dal XII secolo, i Sassoni, coloni di origine germanica, si insediarono in questa regione dalle dolci e fertili colline e ampi boschi. Qui vi fondarono sette importanti città: Klausenburg (Cluj Napoca), Herrmannstadt (Sibiu), Kronstadt (Brasov), Schässburg (Sighisoara), Mediasch (Medias), Mühlbach (Sebes) e Bistritz (Bistrita). Per questo la regione fu denominata Siebenbürgen, “sette borghi”.

Cluj Napoca: è la capitale storica della Transilvania e un centro universitario di prestigio con una lunga tradizione. Da sempre crocevia di commerci e di culture, vanta alcuni edifici di pregio come il settecentesco Palazzo Banffy ed una farmacia-museo del Cinquecento. Notevoli anche il monumento equestre a Mattia Corvino e soprattutto la Cattedrale di san Michele con torre neogotica.

Sibiu: nel 2007 il titolo di Capitale Europea della Cultura ha suggellato l’importanza della città, considerata una delle più belle città della Romania, ricca di musei e monumenti. La città presenta uno stile architettonico unico con graziose stradine e piazze che fanno da cornice a importanti edifici. Tra i luoghi d’interesse spicca il Museo Bruckenthal che custodisce vari tesori d’arte e una ricca biblioteca. Nei dintorni di Sibiu vi sono altre mete di richiamo: il villaggio di Sibiel con un piccolo museo di icone, il borgo di Sebes e Alba Julia, uno dei centri di potere della Dacia romana.

Sighisoara: grazie alle sue mura medievali perfettamente conservate, questa cittadina è uno dei tesori architettonici della Romania. Sighisoara deve la sua fama anche al principe valacco Vlad Tepes, meglio conosciuto come il Conte Dracula, che qui nacque nel 1431. Da visitare la cosiddetta Casa di Dracula e la scalinata coperta che sale alla Chiesa sulla Collina.

Brasov: sia la posizione che il bel centro storico raccolto attorno alla Piazza Sfatului fanno di Brasov una delle principali attrazioni della Transilvania. Da particolare interesse la Chiesa Nera, i bastioni, la cittadella, diversi edifici del Quattrocento e Cinquecento e la Cattedrale ortodossa di San Nicola. Sui monti circostanti, si trova Poiana Brasov, attrezzata e vivace stazione sciistica. A 28 km da Brasov si trova il Castello di Bran, descritto nel libro del Conte Dracula.

Cittadelle Sassoni: tra Brasov, Sighisoara e Sibiu si trovano un centinaio di piccoli villaggi con chiese fortificate. Per difendersi dalle frequenti incursioni e dalle razzie dei turchi, gli abitanti sassoni della Transilvania erano soliti costruire delle chiese fortificate, erigendole normalmente su un’altura posta al centro degli abitati. Oggi ne restano circa cento: sono piccole meraviglie di arte medievale che hanno conservato le denominazioni tedesche che solo gli anziani utilizzano ancora. Particolarmente imponente è il complesso fortificato che sorge nella cittadina di Biertan, nell’attuale distretto di Sibiu, con tre cinte di mura turrite, collegate l’una all’altra da camminamenti, diverse torri e una chiesa. Oltre a Biertan, sono Patrimonio dell’Umanità anche le chiese fortificate di Calnic, Prejmer, Darjiu, Saschiz e Valea Vilor. I più bei villaggi rurali sono senz’altro Soars (l’antica Scharosch) e  Viscri (originariamente Weisskirch).

CASTELLI DELLA TRANSILVANIA

Castello Peles
Costruito tra il 1875 ed il 1914 a Sinaia per conto del re rumeno Carlo I. Si trova in mezzo ad un paesaggio di straordinaria bellezza e abbina l’eleganza di diversi stili: quello del rinascimento tedesco, del barocco e del rococò. Progettato per essere una residenza estiva, è diventato la dimora preferita della Regina Maria.

Castello di Bran
Fu eretto nel ‘300 inizialmente per scopi militari. Successivamente fu trasformato in un luogo di controllo doganale a protezione della strada commerciale che univa la Transilvania e la Valacchia. Grazie alla sua posizione solitaria, abbarbicato ad una roccia, nell’immaginario collettivo il castello è divenuto la residenza del conte Dracula.

Castello di Hunedoara
È considerato uno dei più importanti monumenti d’arte feudale dell’Europa sud orientale. Dotato di numerose torri, fu eretto nel ‘200 sulle rovine di un’antica fortezza romana e trasformato da Iancu de Hunedoara, principe della Transilvania, cugino del Conte Dracula e padre del futuro re d’Ungheria Mattia Corvino, nella sua dimora personale.

IL MITO DEL CONTE DRACULA
Oltre un secolo fa il mondo considerava questa terra straordinariamente bella: un romantico paese delle favole, un luogo per nobili imprese, fra castelli e villaggi pittoreschi con case di legno. In epoca vittoriana, lo scrittore inglese Bram Stoker si ispirò alla vera storia del principe Vlad, vissuto in Valacchia e nato in Transilvania, a Sighisoara, per creare uno dei personaggi più famosi della storia della letteratura e del cinema horror: il Conte Dracula.

Ponte Epifania

Ponte Epifania

Transilvania
Ponte Epifania 06.01-10.01.2016 La Transilvania, un insieme di valli e cime montuose nella zona nord More info
Transilvania & Monasteri Dipinti di Bucovina

Transilvania & Monasteri Dipinti di Bucovina

Transilvania
Transilvania & Monasteri Dipinti di Bucovina 1.GIORNO: Italia-Bucarest Partenza dalla citta pres More info
Week-end in Transilvania

Week-end in Transilvania

Transilvania
Castelli della Transilvania e Spa presso le terme piu grandi d’Europa a Bucarest Rilassati nel More info